I gioiellieri artigiani: dal 1800 a oggi, tradizione e innovazione

  • Autore: PIERO GREGORI
  • 29 mar, 2017
Da sempre i gioielli sono più che semplici monili: un anello, un paio d'orecchini o una collana preziosa non sono solo una dichiarazione di stile, ma anche indicatori di status sociale. La concezione di gioielleria come la intendiamo oggi risale al 1800: è allora, infatti, che le botteghe artigiane iniziano a progettare gioielli destinati non solo alla nobiltà, aprendo le porte dei preziosi ad altre classi sociali. Questo implica, ovviamente, una rivoluzione nel campo dei materiali e, di conseguenza, delle tecniche utilizzate per realizzare i gioielli, cartine tornasole della bravura dei gioiellieri, veri e propri artigiani alle prese con una materia prima estremamente difficile da plasmare.
Gioiello antico

Lo splendore del nuovo antico

L'antichità è una delle ispirazioni sempreverdi nel campo della gioielleria artigianale. Ma non si tratta di una semplice riproposizione, bensì di una reinterpretazione continua, che abbina modelli del passato alle tecniche moderne e ai nuovi materiali: oro classico che si sposa a pietre più eccentriche, linee più aggressive che abbracciano la morbidezza delle perle, il tutto valorizzato dall'impagabile valore della manodopera artigianale.

Il valore dell'handmade

Una delle sfide che hanno dovuto affrontare gli artigiani nell'era contemporanea è sicuramente il confronto con le macchine, capaci di produrre più creazioni in breve tempo e a prezzi più accessibili. Ma la gioielleria artigianale è forse un settore in cui si è meno avvertito il peso di questa rivoluzione: è innegabile, infatti, che un oggetto realizzato interamente a mano, avvalendosi di competenze maturate in anni di osservazione e lavoro di precisione, sia infinitamente più prezioso, a prescindere dal valore intrinseco della materia, di uno realizzato in serie.

Tenersi sempre al passo con i tempi

Il nuovo millennio è caratterizzato dalla velocità: velocità nella produzione, certo, ma anche nel susseguirsi delle mode, che cambiano e mutano riprendendo continuamente dal passato. I gioiellieri artigianali hanno saputo cavalcare quest'onda, ideando nuovi modelli di gioielli che si possono abbinare, comporre e scomporre a piacimento: piccoli oggetti in grado di dare vita a grandi combinazioni di stile, per essere sempre di tendenza senza rinunciare mai alla raffinatezza di un monile realizzato secondo la tradizione.

 

Scegliere un gioiello artigianale, insomma, significa scegliere una piccola opera d'arte, unica nel suo genere, frutto di attente selezioni e risultato di tecniche centenarie.
Autore: PIERO GREGORI 04 lug, 2017
Un gioiello è sempre un regalo gradito: al di là del valore economico, un prezioso è un oggetto che ci accompagnerà sempre, senza passare mai di moda, un ricordo sempreverde di chi ce l'ha donato. Ma non è facile capire che gioiello regalare per ogni occasione.
Con la nostra guida saprete sempre qual è la scelta giusta per non sfigurare.
Autore: PIERO GREGORI 27 giu, 2017

Eleganti e discrete, piccole ma dalla grande personalità: le perle sono tra i preziosi più amati dalle donne da secoli proprio per la propria raffinatezza.

Vi siete mai chiesti, però, come nascono questi piccole sfere luminose? Scopriamo insieme il processo di nucleazione e di raccolta.
Autore: PIERO GREGORI 05 mag, 2017
Copiare lo splendore dell'oro vero o la luminosità di un diamante è difficile, ma non impossibile. In circolazione, infatti, esistono copie talmente ben fatte da trarre in inganno un osservatore inesperto. Ma ci sono alcuni trucchi per capire se il tuo gioiello è un falso. Scopriamone alcuni tra i più semplici, realizzabili tra le mura domestiche.
Autore: PIERO GREGORI 14 apr, 2017
Certi gioielli sono intramontabili: il fascino di un solitario, per esempio, è destinato a non passare mai di moda. Ma anche il settore della gioielleria non è immune alle tendenze stagionali: monili, metalli e pietre sono protagonisti delle fashion week tanto quanto gli abiti. Scopriamo insieme alcuni dei trend destinati a plasmare lo stile dei preziosi in questa nuova stagione del 2017.
Autore: PIERO GREGORI 29 mar, 2017
Da sempre i gioielli sono più che semplici monili: un anello, un paio d'orecchini o una collana preziosa non sono solo una dichiarazione di stile, ma anche indicatori di status sociale. La concezione di gioielleria come la intendiamo oggi risale al 1800: è allora, infatti, che le botteghe artigiane iniziano a progettare gioielli destinati non solo alla nobiltà, aprendo le porte dei preziosi ad altre classi sociali. Questo implica, ovviamente, una rivoluzione nel campo dei materiali e, di conseguenza, delle tecniche utilizzate per realizzare i gioielli, cartine tornasole della bravura dei gioiellieri, veri e propri artigiani alle prese con una materia prima estremamente difficile da plasmare.
Share by: